Jacopo
Poli
Nato a Bassano del Grappa nel 1963, è cresciuto al tepore di un alambicco. Alle elementari aiutava il papà in distilleria e alle interrogazioni di storia e geografia qualche volta non sapeva rispondere. Da quei tempi non ha mai smesso di studiare a fondo la cultura della Grappa e di viaggiare in ogni dove per conoscere altri spiriti. Nel 1993 ha istituito, insieme alla moglie Cristina, il Poli Museo della Grappa a Bassano del Grappa, a cui ha fatto seguito, nel 2010, una seconda sede a Schiavon (VI). A oggi è tra i Musei d’Impresa più visitati d’Italia. Con i fratelli Giampaolo, Barbara e Andrea porta avanti una tradizione e un obiettivo: far capire e apprezzare la fatica, la tenacia e l’amore racchiusi in una bottiglia di Grappa. Una dedizione totale per un’arte e per un mondo, senza la quale nessun risultato sarà mai possibile.
sabato 8 Giugno 2019 / ore 17:30 - 18:45
Castello di Thiene
Tre carte vincenti per il turismo: sostenibilità, cultura, gastronomia
In occasione della presentazione di "L'età dell'erranza. Il turismo del prossimo decennio" (Marsilio Editore)
Introduce
Nazzareno Leonardi, destination manager OGD Pedemontana Veneta e Colli
Intervengono
Domenico De Masi, sociologo, autore di "L'età dell'erranza" (Marsilio Editori)
Martha Friel, docente di management del turismo Università IULM
Jacopo Poli, amministratore delegato Poli Distillerie, fondatore Poli Museo della Grappa
Conduce
Francesca Gambarini, giornalista Corriere della Sera