Claudio
Bertorelli
Ha una formazione ibrida per definizione e una naturale inclinazione di ricerca verso i luoghi del contemporaneo. Dagli studi classici alla Facoltà di Ingegneria di Trieste, dove ha svolto attività didattica e fondato LAST – Laboratorio di produzione dei master post-lauream, fino alla creazione delle due strutture - Centro Studi Usine (2002) e Aspro Studio (2003) - con le quali ha portato a termine molti interventi e processi di rigenerazione urbana e sociale. Nel 2007 ha ideato Comodamente, primo festival in Italia andato in scena in soli luoghi dismessi. Dal 2014 al 2016 è stato direttore della Fondazione Francesco Fabbri. Partecipa con regolarità a seminari, workshop, talk, giurie e comitati scientifici. Nel 2017 è stato invitato come esperto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo a portare i propri contributi alla prima piattaforma nazionale “Futuro Periferie” e ha contributo alla stesura dei contenuti della nuova Legge Regione Veneto 6 giugno 2017 n. 14 sul “Contenimento del consumo di suolo e rigenerazione urbana”.
venerdì 7 Giugno 2019 / ore 10:30 - 12:45
Castello di Thiene
Pedemontana, nasce la nuova metropoli veneta
Interventi di saluto
Cinzia Fabris, presidente CNA Vicenza
Grazia Chisin, vicepresidente Camera di Commercio di Vicenza
Lo snodo dell'Alto Vicentino tra Valdastico e Pedemontana. Intervengono
Giovanni Battista Casarotto, sindaco di Thiene
Elena Donazzan, assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità Regione del Veneto
Valter Orsi, sindaco di Schio
I nuovi corridoi autostradali, le città "nodo" e il rischio "non luoghi". Intervengono
Claudio Bertorelli, paesaggista urbano, fondatore Aspro Studio
Luca Garavaglia, coordinatore Master in Sviluppo Locale Università del Piemonte Orientale e autore di "Città dei flussi. I corridoi territoriali in Italia" (Guerini e Associati)
Patrizia Messina, direttore Centro Studi Regionali “Giorgio Lago” Università di Padova
Pierluigi Sacco, docente di Economia della cultura IULM Milano
Conduce
Luca Ancetti, direttore Il Giornale di Vicenza